Vit.En

Messa in opera dei pali

Impianto in buca

La buca può essere scavata con la vanga, con il piantapali a due manici o, più frequentemente con la trivella. Questa può essere a barella (manovrata da due persone), a mano individuale o applicata alla trattrice. Raggiunta la profondità desiderata il palo viene semplicemente infilato, provvedendo poi a costipare il terreno adiacente, possibilmente asciutto. Lo scavo è d’obbligo quando si deve inserire il poggiapalo. L’impianto con foro preventivo riduce notevolmente la fatica degli operatori, anche se non manca di qualche inconveniente. Infatti, a causa del foro profondo e stretto, risulta meno agevole costipare il terreno attorno alla punta del palo e l’infissione, specialmente se la profondità è limitata, può risultare meno stabile. Nei terreni collinari si provvede sempre prima alla distribuzione dei pali e, in seguito al loro impianto.

Ricerca per Tag: Messa in opera dei pali

Un vigneto durevole dipende dall'impianto

Informatore agrario, 75, 45, 44-46. Di Marcello Deandrea e Pietro pensa., 2019 Un articolo pubblicato sull'informatore agrario che analizza quanto le scelte eseguite durante l'impianto del vigneto possano influire sulla durata dello [...]