Vit.En

Ricerca per Tag: Curiosità

Barolo: frammenti di memoria

di Lorenzo Tablino Da Vitenda 2004 Il Barolo è un vino particolare che offre sensazioni sempre nuove e poliedriche sia all'assaggiatore inesperto che al navigato giudice. Storia e aneddoti del vino piemontese più famoso e complesso.

Il fiasco toscano. Una storia da non dimenticare

Alessandra Biondi Bartolini Millevigne, 4 2015 Il celebre contenitore da vino, nato nel 1200 in Toscana, ha ora un Museo tutto suo. Storia e diffusione attuale del fiasco.  

Prime tappe nella storia della determinazione del grado alcolico

Enzo Cagnasso, Annibale Gandini da Vitenda 2017 Dalle origini fino aglia anni 20 del XX secolo, si traccia la storia della misurazione dell'alcol nei vini.

L'applicazione fogliare di specifici derivati di lievito migliora la maturazione delle uve.

Fabrizio Battista Da Vitenda 2017 Si analizzano gli effetti sulla maturazione e sui livelli aromatici di Syrah e Pinot grigio di un preparato a base di lievito da applicare a livello fogliare.  

Le donne, la tavola, il vino nell'antichità

Marco Cocito Da Vitenda 2017 Dalle origini della vitinicoltura, fino all'impero romano, passando per le società etruca, ebraica ed ellenica, l'autore analizza il ruolo della donna in rapporto alla tavola e al vino.

Asti e Moscato d'Asti, la lunga storia

Lorenzo Tablino Millevigne, 2017, 2, 42-43 Una storia iniziata nel 1865 a Canelli, quella dell'Asti, allora noto come Moscato Spumante, primo spumante italiano prodotto con Moscato bianco, qui raccontata passo dopo passo. 

Turismo enogastronomico. Bene, quasi benissimo.

Davide Morando Quali margini di miglioramento vi sono nel settore del turismo enogastronomico? Quali gli elementi che ne rallentano lo sviluppo precludendo occasioni di lavoro e ritorni commerciali? Queste e altre considerazioni su uno dei [...]

Le donne, la tavole, il vino nel Medioevo.

Di Marco Cocito Continua su Vitenda il viaggio nella storia del rapporto tra donne e vino: dopo l'epoca greco romana ecco un focus sul Medioevo e la maggior libertà del gentil sesso nell'approccio con il nettare di Bacco.