Vit.En

Marciume Grigio della Vite

Sintomi

Sintomi su foglia. La botrite può colpire tutti gli organi verdi della pianta manifestando la propria sintomatologia fin dalle prime fasi della ripresa vegetativa. In particolare su foglia B. cinerea può manifestarsi con maggior frequenza durante le primavere piuttosto umide e di solito su alcune varietà più sensibili come ad esempio la Barbera.

Sintomi su grappolo. B. cinerea mostra la propria sintomatologia principalmente sul grappolo. Gli acini presentano 
dapprima macchie brune o rossastre superficiali, che con il tempo evolvono a seguito del rammollimento dei tessuti. Intanto il grappolo, nella zona infetta, si ricopre di abbondante muffa di colore grigio. La disarticolazione dei tessuti,
provocata dagli enzimi pectolitici propri del fungo, favorisce la penetrazione di altri funghi patogeni, principalmente responsabili del marciume acido.

Sintomi su germoglio e tralcio. Durante la prima fase della stagione vegetativa è possibile notare marciumi accompagnati da muffa brunastra anche sui germogli verdi. Se l’infezione prosegue gli stessi germogli rammolliscono nel punto di infezione sino al completa allessamento. E' possibile riconoscere B. cinerea anche sui tralci lignificati durante l’inverno, specie a seguito di autunni piovosi e miti.

Ricerca per Tag: Marciume Grigio della Vite

Aspetti di lotta contro la muffa grigia

di A. Morando, A. Garibaldi, A. Dezzanida Informatore Agrario numero 7 del 1976L'illustrazione schematica del ciclo di sviluppo del parassita e dei metodi di prevenzione e lotta, consente ai viticoltori di scegliere gli interventi più [...]

Effetto diradante dei fitoregolatori: esperienze condotte in Trentino

Roberto Lucin, Francesco Fellin, Maurizio Bottura Vitenda 2011 Per ottenere uve sane ed esenti da botrite e marciumi, soprattutto in varietà dal grappolo compatto, vi sono varie modalità d'azione, tra cui il diradamento [...]

Lotta contro le tignole della vite con Bacillus Thuringiensis berliner e conseguenze su muffa grigia marciume acido e acari

di Morando A., Bosticardo V., Aliberti C.da La Difesa delle Piante n. 2 1985Bacillus thur. è stato posto a confronto con insetticidi tradizionali nella lotta a Lobesia botrana, valutandone le conseguenze sugli acari fitoseidi, muffa [...]

Difesa antibotritica e influenza sull'uva

di Albino Morando, Mara Morando, Davide Morando.Sono stati messi a confronto i principi attivi disponibili per la difesa dalla muffa grigia considerandone l’efficacia diretta, quella collaterale contro il marciume acido e le influenze [...]

Funghi

Ecco gli articoli di questa sezione  Miniguida alle sintomatologie della vite Albino Morando Sergio Lembo Mauro Prandi  Lotta biologica alle malattie fungine della vite  Lodovica Gullino     PERONOSPORA La [...]

Nuovi mezzi di lotta alle malattie fungine della vite

di Maria Lodovica Gullino Si esamina la difesa della vite dalle tre principali malattie crittogame: peronospora, oidio e botrite. Vengono citati i nuovi fungicidi, sia quelli già in commercio che quelli in fase avanzata di [...]

Attuali orientamenti nella lotta contro la muffa grigia dell'uva

di A. Garibaldi, A. Morando, ML Gullino, A. Dezzanida Informatore Agrario numero 22 / 1981La conoscenza del ciclo biologico del parassita e dei fattori che ne favoriscono lo sviluppo consentono al viticoltore di adottare razionalmente mezzi [...]

Conseguenze della lotta antibotritica sul vitigno "Moscato Bianco"

di Albino Morando, Valter Bosticardo, Carlo Aliberti, Paolo Guercioda Informatore agrario numero 18 del 1985L'impiego corretto dei dicarbossimidici ha reso possibile la produzione di grappoli sani; con un contenuto percentuale di zuccheri [...]

Dicarbossimidici a confronto per nove anni nello stesso vigneto

di Albino Morando, Dino Bevione, Piero Nebiolo, Valter Bosticardodall'Informatore Agrario numero 7 del 1991Operando su Moscato bianco, cultivar estremamente sensibile a muffa grigia e marciume acido, sono stati posti a confronto vinclozolin, [...]
Pagina:
1
234>>